Arbatax

La Sardegna è una delle più grandi isole del mediterraneo e attira ogni estate tantissimi turisti. La zona più turistica è sicuramente quella occidentale, la Costa Smeralda, anche se tante persone preferiscono il sud dell’Isola, nei dintorni di Cagliari. Di bellissime location in Sardegna ce ne sono tante altre, tra cui Arbatax, la porta dell’Ogliastra.

Cosa fare ad Arbatax

I luoghi che circondano la cittadina di Arbatax sono preferiti da chi ama la tranquillità e vuole evitare le folle di turisti presenti in Costa Azzurra. In realtà negli ultimi anni anche la zona dell’Ogliastra sta attirando numerosi turisti, grazie alle molteplici attrazioni naturali che si possono trovare qui. Arbatax è considerata la porta dell’Ogliastra, pur essendo solo una frazione del comune di Tortolì. Qui il porto era presente già nel Medioevo e le zone nell’entroterra sono molto operose e popolate. Stiamo quindi parlando di una zona viva e attiva durante tutto l’arco dell’anno; chi non volesse approfittare del mare, può quindi valutare l’idea di una vacanza nell’Ogliastra in qualsiasi periodo dell’anno.

Come arrivare ad Arbatax

Stiamo parlando di un porto di una certa importanza, dove attraccano traghetti in ogni periodo dell’anno, provenienti da Civitavecchia e da Genova. I traghetti hanno una buona frequenza soprattutto durante l’alta stagione, da giugno inoltrato fino a settembre; per il resto dell’anno è garantita almeno una corsa giornaliera. In rete è possibile trovare un chiaro elenco di tutte le partenze dei traghetti per Arbatax. Volendo si può giungere nell’Ogliastra anche dagli altri porti dell’isola, utilizzando le comode strade disponibili; solitamente però chi soggiornerà qui preferisce arrivare direttamente con il traghetto e con la propria autovettura, in modo da potersi muovere più comodamente.

Cosa non perdersi ad Arbatax

Una delle principali attrazioni di questa zona sono le cosiddette Rocce Rosse; la costa è infatti costituita per un buon tratto di porfido rosso, particolarmente gradevole grazie al perenne incontro con le onde che lo hanno lavorato.

Le spiagge sono numerose lungo la costa, c’è l’imbarazzo della scelta. In linea generale si tratta di spiagge libere, caratterizzate da un mare splendido e da zone con scogli che si stagliano tra la sabbia fine. Luoghi perfetti per chi ama la pace e la tranquillità, ancora oggi è possibile trovare delle piccole baie dove rimanere da soli per diverse ore nel corso della giornata, cosa che in Sardegna non è poi così scontata.

Da vedere anche l’abitato di Arbatax, così come quello di Tortolì, la località che dà il nome al comune. Verso nord si trova Santa Maria Navarrese e Tancau sul Mare; verso sud Orrì e Foxilioni, due località di mare dove è facile trovare spiagge libere e organizzate, adatte anche alle famiglie con bambini.

In queste zone la natura è ancora libera e incontaminata, se si vuole trascorrere una giornata in spiaggia è consigliabile attrezzarsi a dovere.

Hosting wordpress a 1€ Hualma