Cosa vedere a Gallipoli

Gallipoli è una piccola cittadina situata in provincia di Lecce, in Puglia. Affaccia sul Mar Ionio ed è divisa principalmente da una zona “vecchia” ed una “nuova”, collegate da un ponte seicentesco.

Come la restante parte del Salento, Gallipoli è nota per i suoi paesaggi spettacolari e mozzafiato, oltre ad essere un centro turistico alla portata di tutti.

Cosa visitare a Gallipoli

Quali sono le principali attrazioni della città?

Il centro storico è un borgo vivo e particolarmente affascinante durante le festività.

All’interno della città vi sono diverse chiese antiche, come la Cattedrale di Sant’Agata dove si può ammirare la sfarzosità dello stile barocco e la Chiesa di San Francesco d’Assisi dove si può apprezzare, accanto al crocefisso, la statua in legno del “malladrone”.

Accanto alla storia, Gallipoli è particolarmente famosa per le sue spiagge; quelle a nord costituiscono fonte di attrazione per gli amanti degli scogli, in modo particolare per chi ama fare le immersioni o praticare snorkeling: è uno dei fondali marini più belli d’Italia!

Le spiagge poste a sud, invece, sono più pianeggianti e prive di scogliere.

Ricco di stabilimenti balneari, intervallati da zone libere, il lido è una delle attrazioni più belle.

Una delle principali mete turistiche è la “Spiaggia di Punta Suina”, dove sono state registrate alcune scene del film “Le Mine Vaganti” di Ozpetek.

É caratterizzata da un mare limpido e da zone frastagliate che si alternano ad altre più sabbiose.

Accanto alla spiaggia si trova una pineta dove ci si può rifugiare nelle ore più calde della giornata, passeggiando tra bellissime orchidee ed odorosi mirti.

I più fortunati potranno osservare il Gabbiano corso, un uccello molto raro che nidifica sull’isola di Sant’Andrea.

Per i più giovani

Non solo meta per famiglie, Gallipoli, per le sue meraviglie, attrae ogni anno migliaia di giovani che amano il divertimento e il relax sulla spiaggia.

Dagli ombrelloni e lettini di giorno, le spiagge di Gallipoli di notte si trasformano in vere e proprie discoteche all’aperto, dove i giovani possono divertirsi tutta la notte. Infatti, gli stabilimenti balneari, a partire dal tramonto, diventano dei locali alla moda che restano aperti fino a notte fonda.

Si organizzano serate a tema e animazione con dj-set.

Per i più sportivi, infine, è possibile restare in forma con tornei di beach volley o di calcetto!

La storia di Gallipoli

Secondo le ipotesi più accreditate Gallipoli deriva dal greco καλλíπoλις (kallípolis) che letteralmente significa “bella città”: infatti, lo splendore di questa piccola cittadina era noto anche in tempi molto antichi.

Grazie ai ritrovamenti archeologici, si attesta che durante il periodo Neolitico, Gallipoli fosse abitata da un piccolo villaggio che conosceva le tecniche dell’agricoltura ed era in grado di scambiare prodotti con gli abitanti delle Isole Eolie.

La città, successivamente, sarebbe stata fondata da Idomeneo di Creta, l’eroe di Lecce.

Nel corso della storia, Gallipoli vide diverse occupazioni, dai Normanni nel XI secolo ai Borboni nel XVI secolo, entrando in quest’epoca nel Regno di Napoli. Ferdinando I di Borbone fece di Gallipoli un importante centro, nel Mediterraneo, per il commercio dell’olio delle lampade.

Con il passare dei secoli, divenne da un piccolo villaggio ad una vera e propria città; grazie alle sue spiagge e allo splendore dei monumenti antichi, oggi è una delle principali mete turistiche.

 

Hosting wordpress a 1€ Hualma