Trapianti, quali sono le città, estere, preferite dagli italiani

Il trapianto di capelli è un intervento chirurgico non pagato dalla mutua italiana. Per questo motivo, sempre più cittadini preferiscono ricorrere a cliniche private estere, che offrono prezzi più concorrenziali e convenienti.

 

Trapianto di capelli in Turchia: è il nuovo trend

La calvizie è un problema che affligge moltissimi uomini e, ultimamente, anche il numero delle donne che ne soffrono è in costante aumento. Nonostante si conoscano perfettamente le cause di questa patologia, la ricerca non ha ancora trovato una soluzione farmacologica efficace per contrastarla e curarla. Attualmente, l’unico modo di riavere una chioma folta, sana e forte è ricorrere al trapianto.

 

Quali sono i motivi per cui si consiglia il trapianto

Il trapianto di capelli è un intervento chirurgico vero e proprio, che consiste nell’impiantare nuovi bulbi capilliferi, sani e attivi, sul cuoio capelluto. Questa tecnica consente la ricrescita di capelli veri, giovani, forti e sani. Il trapianto è consigliato nei seguenti casi:

  • Alopecia androgenetica maschile o femminile;
  • Quando altre soluzioni non hanno dato risultati soddisfacenti;
  • Quando le cure attualmente disponibili, sia sotto forma di farmaci che di terapie
  • Stimolanti non sono sufficienti a risolvere il problema;
  • Se l’alopecia influisce sulla qualità della vita del/della paziente, provocandogli/le problemi psicologici e cali di autostima importanti.

 

Il trapianto di capelli è un intervento a pagamento

La sanità italiana non prevede la possibilità di mutuare un intervento di trapianto di capelli, perché considerata un’operazione di chirurgia plastica e non un trattamento sanitario atto a migliorare la salute o a salvare la vita. Per questo motivo, chi vuole sottoporsi al trapianto deve rivolgersi a strutture private e pagare di tasca propria tutte le spese, quindi:

  • La parcella del chirurgo plastico;
  • I farmaci antidolorifici e antibiotici da assumere in post-intervento per superare i primi giorni di convalescenza senza provare fastidi;
  • Le eventuali visite di controllo o i ritocchi di mantenimento, se necessari.

Tutto questo, in Italia comporta un investimento di denaro non indifferente, che non tutti possono permettersi a cuor leggero. Per tale motivo, sempre più pazienti italiani scelgono di operarsi all’estero.

 

Il trapianto di capelli all’estero: dove farlo?

Sono tantissimi i paesi che offrono ottime strutture per il trapianto di capelli. La destinazione più quotata, per affidabilità e ottimo rapporto qualità/prezzo, attualmente è la Turchia. Se desideri ulteriori informazioni riguardo il trapianto di capelli in Turchia, riguardo il turismo medico, costi, tecniche, cliniche, dottori ecc, ti consigliamo di visitare il sito web www.blogcalvizie.it/trapianto-di-capelli-in-turchia/. Su questo portale troverai tutte  le informazioni che desideri  per affrontare con serenità il viaggio e l’intervento.

Per concludere, il trapianto di capelli in Turchia costa la metà rispetto al prezzo chiesto in Italia il pacchetto riserva diversi vantaggi:

  • Visita preliminare da parte di uno specialista chirurgo plastico tricologo;
  • Intervento;
  • Visite di controllo;
  • Soggiorno presso alberghi o strutture residenziali convenzionate per il periodo di permanenza, a prezzi molto contenuti.

 

Hosting wordpress a 1€ Hualma