migliori bici elettriche

Quali sono le migliori bici elettriche 2021?

Il vasto assortimento delle bici elettriche include modelli per uomo e donna che soddisfano esigenze diversificate. Questi mezzi sono solitamente provvisti di un motore con una potenza nominale non inferiore a 250 watt che si attiva in maniera automatica o in concomitanza con la pedalata.
L’uso di una bici elettrica offre tanti vantaggi, a partire dal fatto che le salite saranno sicuramente meno faticose. Questa bici, con un costo decisamente inferiore rispetto ad uno scooter, non costringe ad affrontare pratiche burocratiche, non produce gas di scarico e si rivela rispettosa dell’ambiente.

Migliori bici elettriche 2021: caratteristiche

Le migliori bici elettriche 2021 vengono solitamente equipaggiate con motori di tipo brushless, che funzionano a corrente continua, rivelandosi molto leggeri, silenziosi e performanti. In genere questo motore viene posizionato sul mozzo della ruota posteriore, su quella anteriore oppure al centro del telaio. Altro componente che contraddistingue le bici elettriche è sicuramente la batteria che determina l’autonomia, ovvero i chilometri che sarà possibile percorrere prima di eseguire una ricarica. Le migliori bici elettriche 2021 montano batterie agli ioni di litio, che oltre a non appesantire il mezzo offrono una lunga autonomia e tempi di ricarica contenuti. Un bici elettrica può percorrere fino a 80 chilometri. Il più delle volte la batteria si trova immediatamente sotto il portapacchi o nel triangolo del telaio.

Assistenza alla pedalata

Il motore della bici elettrica si arresta del tutto a pedali fermi grazie alla presenza dei sensori di rilevazione che interagiscono con la centralina del motore. Alcune bici elettriche presentano sensori di rotazione che attivano il motore contestualmente alla pedalata. Questo vuol dire che il sensore trasmette un segnala di accensione al motore solo quando rileva il movimento dei pedali. La pinta che si ottiene sarà in definitiva costante e non modulabile in base al livello di assistenza impostato dal ciclista. Atri modelli di bici elettriche sono invece provviste di sensori di sforzo. Stavolta viene rilevata la pressione esercitata dal ciclista sui pedali. La spinta si avvia dalla prima pedalata e l’assistenza fornita sarà modulare, quindi aumenta o diminuisce in base allo sforzo che viene compiuto. Rispetto al sensore di rotazione la pedalata sarà più naturale anche perché il ciclista svolgerà un reale esercizio fisico. Tuttavia, non sarà possibile lasciarsi completamente guidare dal motore, in quanto questo si arresterà non appena smette di rilevare la pressione sui pedali. La scelta dell’uno o dell’altro sensore dipende dalle proprie esigenze e dall’uso che si farà della bici elettrica. In linea generale il sensore di sforzo si rivolge ai ciclisti allenati e a coloro che intendono mantenere la muscolatura allenata.

Livelli assistenza

Le migliori bici elettriche 2021, provviste si sensori di rotazione o di sforzo, presentano livelli di assistenza alla pedalata che il più delle volte partono da 2 a 5. Maggiori saranno le opzioni e più sarà possibile sfruttare la spinta del motore.

Struttura

La struttura della bici elettrica merita sicuramente la massima attenzione. Occorre infatti verificare il peso e le dimensioni, che devono essere adeguate alle corporature del ciclista. Le bici elettriche di qualità sono inoltre realizzate con materiali robusti come acciaio, alluminio e fibra di carbonio. Stessi materiali vengono impiegati per le forcelle, dotate di sistema di ammortizzazione che attutisce i colpi e le vibrazioni, rendendo la guida più sicura e confortevole. Un occhio di riguardo meritano anche i freni che possono essere a tamburo, tampone o disco. Quest’ultimi sono da preferire perché agiscono direttamente sul mozzo e garantiscono una buona frenata anche in caso di acqua e fango. In alternativa si può sempre puntare su quelli a disco idraulici che permettono una modulazione più precisa della frenata. Le ruote, le cui dimensioni vengono espresse in pollici, possono essere più o meno grosse. Pneumatici molto larghi andranno bene su percorsi accidentati, gomme sottili su fondi regolari. A tutto questo bisogna aggiungere il sistema di trasmissione da scegliere in base alle specifiche esigenze e livello di esperienza. Computer di bordo, dal quale gestire i comandi, la velocità e richiamare varie funzionali, e altri accessori come sellini ergonomici, parafango e portapacchi, potranno rendere il mezzo ancora più performante. Clicca qui per scoprire quali sono le migliori bici elettriche 2021 e trovare facilmente quella che fa al tuo caso.

Hosting wordpress a 1€ Hualma