Pavimenti in resina

Cosa sono i pavimenti in resina

I Pavimenti in resina sono particolari pavimenti di uno spessore che va dai 4 ai 5 millimetri, realizzati artificialmente mediante resine poliuretaniche che vengono applicare in multistrato per avere la maggiore linearità del pavimento e evitare le fastidiosissime fughe che invece sono obbligatorie nei pavimenti con mattonelle.

I pavimenti in resina sono particolarmente resistenti ed è per questo che sono molto utilizzati nell’ambito di centri commerciali, ospedali, edilizia industriali e scuole, la loro durezza, resistenza e poco spessore permettono di risparmiare sul prezzo ma anche sulla manutenzione.
Negli ultimi anni questo tipo di pavimentazione viene impiegata anche per rivestire le abitazioni in quanto consente una rilevante protezione dai batteri ed evita la formazione di muffe negli ambienti specie nel caso di cucina o bagno.

Una delle particolarità di questo materiale è quella di essere uniforme e quindi evitare la presenza di fughe nelle quali possono annidarsi i germi ed è inoltre un materiale idrorepellente in grado di resistere ad ogni genere di liquido. Si tratta di superfici facilmente lavabili che consentono una pulizia rapida e comoda di ogni ambiente, inoltre, è possibile personalizzare come più ci piace il nostro pavimento anche con uno stile moderno e contemporaneo. I pavimenti in resina esistono da tanti anni e oggi rappresentano sempre un’idea fresca e innovativa rispetto alle pavimentazioni classiche e tradizionali che possono sempre essere impiegati per ogni tipo di esigenza.

Come applicare un pavimento in resina

L’impasto per ottenere un pavimento in resina si ha da un miscuglio di resina e polimeri artificiali che, dopo l’applicazione, permetto alla superficie di solidificare gradatamente. Importante è che la superficie di applicazione sia liscia e priva di difetti in quanto ciò potrebbe essere causa di screpolature e crepe difficili da eliminare, per questo motivo spesso viene installato un fondo composto da un tappeto elastico sul quale viene applicato il pavimento in resina, questa operazione permette di avere una base molto liscia e che dura nel tempo. I pavimenti in resina possono essere anche stesi su una precedente pavimentazione di cotto o piastrelle, si adatta invece male alle superfici in vetro.

Per durare nel tempo un pavimento in resina deve avere uno spessore di almeno 4 o 5 millimetri e può essere applicato sia da parte di qualsiasi dilettante seguendo le procedure e i consigli disponibili sul web che affidandosi ad un professionista del settore in grado di garantire un risultato ottimale e a regola d’arte. Sui vari siti web che trattano dell’argomento si possono ottenere varie informazioni sulle diverse tecniche per la stesura di pavimenti in resina Milano, nelle altre zone dell’Italia e del mondo scegliendo quella più adatta alle proprie necessità e a seconda del tipo di ambiente da trattare.

Hosting wordpress a 1€ Hualma