oggetti antichi

Cosa ci permette di definire se un oggetto è un pezzo d’antiquariato o un pezzo d’arte?

In questo articolo cercheremo di capire meglio il mondo degli oggetti antichi e la differenza tra arte e antiquariato.

Gli oggetti antichi oggi sono particolarmente diffusi oggi giorno, nel settore del collezionismo, dell’arredamento e dell’arte generale.

La differenza più importante è data dall’età in cui nasce il prodotto, ma ci sono anche altri particolari che definiscono e caratterizzano un oggetto antico.

Spesso la comunità del settore pensa che un oggetto d’arte è per forza un oggetto d’antiquario, fare chiarezza su questa faccenda è molto importante.

Con la parola antiquariato indichiamo tutti quegli oggetti artistici che sono stati realizzati in un passato molto lontano, quindi non è detto che un oggetto artistico deve per forza appartenere a questo mondo, ma può diventarlo col trascorrere degli anni.

Un oggetto antico assume valore quando è fatto artigianalmente e si sono utilizzati materiali rari o pregiati.

Ma il fattore che aumenta decisamente il valore di un oggetto è la presenza di decorazioni, questo a prescindere se appartiene o no al mondo dell’antiquariato.

Queste caratteristiche sono le principali per rendere un oggetto, che se costruito oggi, può arrivare ad acquisire un valore alto negli anni a venire.

Saper identificare un oggetto d’antiquariato è il primo passo da fare se ci si vuole avvicinare a questo tipo di mondo artistico.

L’antiquariato comprende una serie di oggetti infinita, lampadari, mobili, soprammobili, quadri, persino i giocatoli.

Se volete acquistare un oggetto d’antiquario e non se ne conoscono le origini, bisogna prendere in considerazione vari fattori:

  • I materiali: questi oggetti spesso sono realizzati con oggetti molto diversi tra loro, legno, cristallo, ceramica, vetro e metalli.
    Se in questi oggetti che vengono dichiarati antichi sono presenti parti in plastica o materiali non disponibili in età antiche, questi non possono essere considerati tali.
  • La precisione: un oggetto d’antiquariato non è tale se non ha imprecisioni.
    Paradossalmente da quanto siamo abituati a vedere oggi, questi oggetti acquisiscono valore quando è visibile l’imprecisione per mano dell’uomo.
    Anche percè si presume che 100 anni fa non ci fossero delle macchine in grado di produrre oggetti perfetti.

Gli oggetti artistici, negli ultimi decenni hanno ricevuto anche l’aggettivo di vintage.

Questi non hanno molte differenze rispetto agli oggetti che fanno parte dell’antiquariato, hanno in possesso un’estetica antica ma essendo di giovane età non si possono definire d’antiquariato.

A differenza degli oggetti di antiquariato che hanno almeno 100 anni, questi hanno tra i 25 e i 50 anni.
Nonostante la loro giovane età, se riescono a produrre ed imitare tratti antichi e a rendere un atmosfera come se fossi nel passato, riescono ad acquistare comunque un valore altissimo.

Hosting wordpress a 1€ Hualma