Mal di gola

Il mal di gola è una patologia molto diffusa, soprattutto in alcuni periodi dell’anno. L’inverno è la stagione in cui le cause del mal di gola sono più diffuse e rendono più frequente questo tipo di problema. Questo sia nel cuore della stagione, sia verso la fine dell’inverno. Purtroppo il clima, un giorno caldo grazie al sole, un altro giorno molto freddo visto il periodo dell’anno, favorisce la sopravvivenza di virus e batteri, che si sviluppano rapidamente nelle abitazioni calde e asciutte. Proprio in questo periodo dell’anno quindi il mal di gola è particolarmente diffuso e fastidioso, debellarlo rapidamente è fondamentale.

Quali sono le cause del mal di gola

Come possiamo verificare anche sul sito di NeoBorocillina le cause del mal di gola possono essere varie, soprattutto nel periodo invernale. Il clima è di certo tra i fattori scatenanti di questo tipo di patologia, perché il freddo favorisce gli scompensi di termoregolazione del sistema respiratorio, cosa che lo espone maggiormente a virus e batteri. Sono infatti proprio questi patogeni tra le principali cause del mal di gola, in particolare sono molto diffusi soprattutto i virus. Il clima freddo all’esterno porta a riscaldare di più le abitazioni, causando un’aria secca, ad aumentare l’inquinamento atmosferico nelle città e anche a favorire il consumo di bevande molto calde. Questa concomitanza di eventi porta a favorire ampiamente il presentarsi del mal di gola.

I sintomi del mal di gola

A seconda della problematica che lo causa il mal di gola si può presentare sotto forme diverse. Quando si tratta di un leggero fastidio, di un bruciore intermittente o della semplice sensazione di avere la gola secca, non serve necessariamente l’utilizzo di farmaci; in alcuni casi basta limitare l’esposizione al freddo o l’utilizzo di appositi umidificatori in casa per far rientrare il problema. Ci sono poi casi in cui i virus o i batteri riescono ad attaccare l’apparato respiratorio, causando un mal di gola più intenso e persistente. Questi agenti patogeni possono attaccare le tonsille, la laringe o la faringe, portando a forme diverse di mal di gola. Ecco allora che il dolore tende a manifestarsi in luoghi diversi della gola, a portare anche a febbre alta, difficoltà di deglutizione o forte irritazione.

Curare il mal di gola

Quando il fastidio alla gola non si trasforma in dolore, ma rimane una leggera irritazione, si possono sfruttare i classici rimedi della nonna, come ad esempio utilizzare caramelle che consentano di aumentare la salivazione, per impedire a virus e batteri di svilupparsi all’interno del cavo orale o della gola. In vari casi però in inverno, anche verso la fine della stagione, il fastidio e il dolore alla gola divengono più intensi. Conviene utilizzare appositi prodotti antisettici e antinfiammatori, che vanno ad agire sia sugli agenti patogeni se si tratta di batteri, sia sul dolore e sull’infiammazione. Se il mal di gola persiste a lungo o se si presenta anche la febbre, allora è consigliabile andare dal medico, che potrebbe prescriverci un antibiotico per debellare la problematica.

Hosting wordpress a 1€ Hualma