migliori borsoni da viaggio

In questo articolo spiegheremo le caratteristiche da valutare per comprendere quale sia il migliore borsone da viaggio per le proprie esigenze.

Nel caso di un viaggio, di un’escursione o di un soggiorno limitato nel tempo, si può pensare di trasportare i propri averi mediante una valigia oppure con un borsone da viaggio.
La valigia è spesso rigida, pesante nella struttura e quindi non rende comodi gli spostamenti in autonomia, mentre il borsone da viaggio è uno strumento più versatile e capace di adattarsi a qualsiasi occasione con piccoli accorgimenti.
Il borsone da viaggio è uno strumento nato per gli sportivi, quindi per tutti coloro che dovendo frequentare palestre o piscine, avevano il materiale bisogno di conservare il cambio dei vestiti e gli accessori di toilette così da poter provvedere alla doccia in serenità dopo l’attività fisica.
Ad oggi il borsone è diventato un must durante i viaggi, perché assicura un’ampia capacità volumetrica e, allo stesso tempo, possiede numerose tasche interne ed esterne che concorrono alla sistemazione ordinata degli elementi di cui si ha bisogno.
Con l’aumentare del fabbisogno, emerge anche la capacità del mercato di produrre modelli sempre nuovi e diversi, così da coprire una vasta gamma di clientela. I dubbi che ne derivano però, riguardano quale ia il modello adatto e per quale occasione questo vada sfruttato: un borsone da palestra sarà certamente diverso da uno per un’escursione, così come sarà ancora diverso da uno da preparare per trascorrere un soggiorno in una casa vacanza Porto Recanati, ad esempio.

Cosa osservare in un borsone da viaggio prima di comprarlo?

La prima distinzione da fare è riguarda la forma esterna del borsone da viaggio: alcuni modelli hanno in dotazione delle ruote, come fossero dei veri e propri trolley, per poterli trasportare mediante una maniglia regolabile in altezza; altri borsoni possiedono invece manici lunghi da sistemare a tracolla sul corpo, oppure manici più corti così da trasportarli come se fossero delle borse.
Nel caso in cui si decida di affrontare una vacanza o un soggiorno all’interno di una struttura recettiva organizzata (come può essere un albergo) il modello con le ruote può essere utile, perché non risulterebbe pesante nel trasporto e facile da gestire; se invece il borsone serve per effettuare un’escursione, dove le braccia devono concorrere all’equilibrio dell’avventore, come capita spesso in montagna, allora la soluzione a tracolla può essere la più indicata, perché lascia libertà di movimento al resto del corpo.
Altro elemento che hanno in comune i borsoni da viaggio riguarda i materiali di costruzione: i tessuti tecnici sono spesso i prediletti in questo campo, perché sono resistenti e allo stesso tempo impermeabili. Il Nylon è un tessuto particolarmente importante per la parte del manico, che risulta ancora più comodo e di facile utilizzo se imbottito ed ergonomico nella parte dove devono essere inserite le mani.
Per scegliere il miglior borsone da viaggio adatto alle proprie esigenze, bisogna poi valutare quanto contenuto deve entrare nello stesso borsone: se per il soggiorno scelto, basta un borsone di piccole o medie dimensioni, allora è preferibile utilizzare un borsone morbido, anche nella parte inferiore; se invece la quantità di vestiti ed oggetti da inserire è tale da prediligere un borsone di grandi dimensioni, allora è quasi necessario optare per un borsone con un fondo rigido, così da mantenere un ordine nei propri effetti personali.
Ancora una considerazione riguarda il numero di tasche interne ed esterne presenti: le tasche sono sempre utili, perché dividono gli effetti personali a seconda del bisogno e perché gli stessi oggetti sono semplici da riprendere, senza dover scomporre l’interno del borsone ogni volta occorra qualcosa. Solitamente le tasche vengono utilizzate per conservare: il set da toilette, comprensivo di fazzolettini che possono sempre servire; il telefono ed il carica-batterie allegato; il tablet o altri dispositivi che variano di caso in caso. Sembra dunque logico che, nell’eventualità che si sia programmata una vacanza dove occorrono tutti gli strumenti tecnologici allegati, un numero maggiore di tasche indica una semplicità di organizzazione nella disposizione degli stessi.
Anche se non ci si fa subito caso, ma la robustezza delle cerniere è importante: quando si riempie di oggetti un borsone da viaggio, per quanto esso possa contenere un volume ampio di effetti personali, si rischia sempre di esagerare ed in questo caso la differenza fra le qualità di diverse cerniere emerge con forza. Le cerniere di piccole dimensioni e composte da materiali scarsi tendono a cedere, specie a causa delle vibrazioni date dall’operazione del cammino o dal fatto di trascinare il borsone sull’asfalto se possiede le rotelle, rischiando che il contenuto venga riversato in strada; mentre le cerniere più robuste e con i dovuti sistemi di sicurezza in cima, sono particolarmente raccomandabili perché tendono in minor misura a rompersi.
In generale, le caratteristiche del borsone da viaggio migliore per le proprie esigenze devono includere: una buona capacità interna, un numero di tasche congruo ai propri bisogni, un materiale di costruzione che sia resistente, anti-strappo ed impermeabile e delle cerniere di dimensioni almeno medie. Ed il viaggio può avere inizio!

Hosting wordpress a 1€ Hualma